Viaggio in Germania - La lingua tedesca
Viaggio in Germania - La lingua tedesca

"Ick liebe dir" - il dialetto di Berlino

Tutte le città e regioni della Germania Germania - poltica e società Come sono i tedeschi? La lingua tedesca Vivere e lavorare in Germania La letteratura tedesca La cultura tedesca La musica tedesca La storia della Germania
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Consiglia questo sito a un amico
Condividere su Facebook Condividere su Twitter Consiglia questo sito a un amico


Il dialetto di Berlino
"Ick liebe dir" - Non c'è qualcosa di grammaticalmente sbagliato in questa frase?

A Berlino sparisce la "G"!

Ricordo ancora il mio stupore e l'incredulità quando, anni fa, sentivo parlare per la prima volta delle persone di Firenze: quando dicevano hasa invece di casa e Hoha Hola invece di Coca Cola pensavo all'inizio che mi prendessero in giro. Lo stesso stupore potrebbe sentire un italiano a Berlino, perché i berlinesi non conoscono la "G"! Nel alfabeto berlinese si passa dalla F subito alla H.

Qualche esempio:

La frase berlinese: "Ne jut jebratene Jans is ne jute Jabe Jottes" sarebbe in "Hochdeutsch" (tedesco senza dialetto): "Eine gut gebratene Gans ist eine gute Gabe Gottes" (Un'oca cucinata bene è un buon dono di dio).

Questa frase ci fa capire non solo che ai berlinesi piace mangiare l'oca, ma anche che al posto della G pronunciano sempre J che potrebbe sembrare piuttosto buffo. Così il verbo geben diventa jeben e il suo participio passato gegeben a Berlino è jejeben. Alla mattina i berlinesi si salutano dicendo Jutn Morjn = Guten Morgen, e dopo aver mangiato dicono Ick hab jut jejessen (Ich habe gut gegessen). Il verbo glauben diventa jlooben.

La g alla fine di una parola, p.e. in Tag oppure richtig diventa invece ch: Tach e richtich.

I berlinesi non hanno peli sulla lingua...

I berlinesi sono noti per essere gente simpatica, ma attenzione: non hanno peli sulla lingua e dicono quel che pensano, se vi piace o no. Inoltre hanno un senso spiccato per le cose concrete, pratiche. Sono diffidenti nei confronti delle esagerazioni e non credono in qualsiasi cosa. Così si spiega la frase tipicamente berlinese:

Jlooben tu ick nur, wat ick sehe, und davon nur de Hälfte. = Glauben tu ich nur, was ich sehe, und davon nur die Hälfte. (Io credo solo a ciò che vedo, e di quello credo solo la metà).

La forma un po' insolita Glauben tu ich... sarebbe in Hochdeutsch Ich glaube... (io credo...).
Nella frase sopra abbiamo anche visto che ich a Berlino diventa ick e was è wat.

Altre cose curiose:

Gli articoli vengono un po' modificati: die è semplicemete de mentre das diventa det.  Le forme den e einen vengono di solito ridotte a una semplice n:

Jibste mir n Fuffi? = Gibst du mir einen Fünzig-Euro-Schein? (Mi dai una banconota da cinquanta Euro?)

Un'altra cosa di cui i berlinesi fanno a meno è il suono pf come in Pferd (cavallo) o Pfeife (pipa) che a Berlino sono semplicemente Ferd e Feife.

Ick liebe dir!

Ma la cosa più sorprendente è la confusione che fanno tra dativo e accusativo. La fase Ick liebe dir (che in Hochdeutsch deve essere naturalmente Ich liebe dich) ne è un buon esempio. Dall'altra parte potete sentire a berlino  anche la frase Det is mich Pomade = Das ist mir egal (Mi è indifferente). E in questo caso usano mich invece di mir!

Spesso sia dir che dich vengono sostituite dalla parola da:
Det hab ick da vasprochen. = Das habe ich dir versprochen (Te l'ho promesso).
Libri per la scuola
Libri universitari

Concludo questa escursione nel dialetto berlinese con una piccola e simpatica poesia berlinese che illustra in modo auto-ironico questa difficoltà di distinguere tra i casi:

Ick liebe dir, ich liebe dich,
Wie't richtich is, det weeß
* ick nich
Und is mich ooch Pomade.
Ick lieb dir nich im dritten Fall,
Ick lieb dir nich im vierten Fall,
Ick liebe dir uff jeden Fall!

*weeß = weiß

In italiano sarebbe:

Amo a te, amo te,
Com'è giusto dire non lo so
E mi è anche indifferente.
Non ti amo nel terzo caso
(=complemento di termine, dativo)
Non ti amo nel quarto caso
(=complemento oggetto, accusativo)
Ti amo in ogni caso!

Vedi anche:

Potrebbero interessarti anche:

Corsi di tedesco, eserciziari, grammatiche
Corsi di tedesco
eserciziari,
grammatiche
Dizionari tedesco-italiano, italiano-tedesco
Dizionari
tedesco-italiano
italiano-tedesco
Letture facili in lingua tedesca
Letture facili
in lingua tedesca
da A1 a B1
Libri in lingua tedesca - classici
Libri
in lingua tedesca
- testi classici -

Altre risorse utili:


Scrivi un commento...
Finora non ci sono commenti.

© 2022 Wolfgang Pruscha

Contatto - copyright - privacy