www.viaggio-in-germania.de

Archivio online di tesine e tesi di laurea

Archivio online di tesine e tesi di laurea:
La messa in scena di Leni Riefenstahl.
"Das blaue Licht" e "Tiefland", due film a confronto

Tesi online - presentazione

Elenco delle tesi

Info per chi vuole pubblicare

I 100 anni di
Leni Riefenstahl

Tra arte e nazismo -
il caso di Leni Riefenstahl

Das blaue Licht - Tiefland

Da Caligari a Good Bye Lenin! Storia e cinema in Germania

Matteo Galli:
Da Caligari a
Good Bye Lenin! Storia del cinema in Germania

Home > Tesi e tesine > Das blaue Licht - Tiefland

Tesi di laurea di Mascha Samarelli.

Informazioni generali:

Titolo della tesi:
La messa in scena di Leni Riefenstahl. "Das blaue Licht" e "Tiefland", due film a confronto

Autrice della tesi:
Mascha Samarelli

Discussa alla:
Università La Sapienza di Roma, Facoltà di Lettere e Filosofia

Anno di presentazione della tesi:
2005

Relatore:
Prof. Paolo Bertetto

Abstract della tesi:

Immediatamente dopo la fine della lavorazione di Das blaue Licht (La bella maledetta), Leni Riefenstahl pianificò di girare Tiefland (Bassopiano). Era il 1934. Le riprese poterono cominciare solo sei anni dopo e la prima presentazione giunse a vent'anni di distanza, eppure l'influenza del debutto cinematografico della regista sul suo ultimo film a soggetto è notevole. Tiefland rappresenta la prosecuzione dell'"antica leggenda delle Dolomiti", ne riprende i temi e le procedure. Entrambe le opere si collocano all'interno del cinema di montagna, di cui fu pioniere il geologo Arnold Fanck e nel quale avvenne l'apprendistato registico della giovane Riefenstahl. Si pensi all'opposizione tra la natura e la civilizzazione, la purezza della montagna e la corruzione della città presenti sia in Das blaue Licht che in Tiefland.
A differenza dell'opera prima, realizzata con una piccola troupe e un modesto budget, la pellicola del '54 fu molto dispendiosa ma arricchita dall'esperienza raccolta durante il periodo nazista con la regia delle magniloquenti opere di propaganda. Fino ad oggi la critica cinematografica si è intensamente occupata di questi ultimi lungometraggi, trascurando tuttavia le uniche due opere narrative della "regista del Führer".
In questo studio entrambi i testi filmici verranno inizialmente scomposti nei loro elementi costitutivi, prestando una maggior attenzione al livello filmico e profilmico della messa in scena. In particolare ci si soffermerà sulla stilizzazione della natura presente sia in Das blaue Licht che in Tiefland, la quale fu realizzata per mezzo di espedienti tecnici e artistici più o meno originali. A queste osservazioni si affiancherà un percorso interpretativo volto a scoprire le metafore e i simboli celati dietro all'immagine filmica. Lo studio si ricomporrà nell'analisi puntuale a livello sia tematico che formale di una sequenza particolarmente significativa di ciascun film per proseguire infine con l'esame delle identità e delle diversità presenti nelle due opere. Il capitolo conclusivo intende inoltre riassumere brevemente le discussioni principali svoltesi attorno alle due opere, partendo dall'interpretazione pre-nazista di Das blaue Licht ad opera dello studioso tedesco Siegfried Kracauer e da quella antinazista di Tiefland elaborata dalla scrittrice e regista Helma Sanders-Brahms.

Per mettersi in contatto con l'autrice di questa tesi:

Prima di inviare la vostra richiesta vi invito a leggere le note sul copyright (vedi sotto). Nella vostra richiesta dovete indicare:

  • nome e cognome

  • città di residenza

  • perché siete interessati all'argomento della tesi?

  • qual è la vostra richiesta? (invio dell'intera tesina / consulenza su un argomento simile / informazioni bibliografiche etc)

  • che avete letto ed approvato le note sul copyright

Richieste con informazioni incomplete o con motivazioni insufficienti possono anche essere respinte.

Note sul copyright:

L'utilizzo di questo "Archivio di tesi e tesine" è gratuito ma vanno, in ogni caso, rispettati i diritti d'autore (copyright). Le cose più importanti da ricordare sono:

  • Tutte le tesi di laurea sono tutelate dal copyright, a meno che l'autore non indichi esplicitamente il contrario.

  • Se volete riprodurre (su carta o in internet) un intero testo o parti consistenti di esso, non basta citare la fonte: dovete sempre chiedere il permesso dell'autore.

  • Se volete invece citare solo dei brevi passaggi, potete farlo purché indichiate l'autore e la fonte e lo facciate a scopo di studio e documentazione e non a scopo commerciale.

  • Ogni violazione del copyright è reato e può essere punita secondo le leggi in vigore.

  • Copiare un testo e ripubblicarlo (anche solo parzialmente) da un'altra parte in internet è molto facile, ma è altrettanto facile scoprire un testo rubato in questa maniera: ci sono dei motori di ricerca specializzati che scovano il plagio in cinque secondi.

Per fare la vostra richiesta:

>> cliccate qui <<

Vedi anche:

Elenco di tutte le tesi di laurea
Tesi su Lingua, letteratura, cultura e storia tedesca.
Tutte le pagine su Leni Riefenstahl
Scheda biografica, il cinema tra arte e nazismo, risorse di Internet. [capitolo]

Iscrivetevi gratuitamente:

Per essere sempre aggiornati sulle novità!

Indici di tutte le pagine di questo sito:

Sulla Germania e i tedeschi

Sulla lingua tedesca

Sulla letteratura e cultura tedesca

Libri di storia
e biografie
in lingua italiana


Libri sulla storia tedesca
in lingua tedesca


Libri usati e d'antiquariato


Tutto per il
vostro viaggio
in Germania

Traduzioni professionali online



La Germania in Facebook