www.viaggio-in-germania.de

Archivio online di tesine e tesi di laurea

Archivio online di tesine e tesi di laurea:
L'influenza degli Alleati nei processi costituenti
della Germania postbellica

Tesi online - presentazione

Elenco delle tesi

Info per chi vuole pubblicare

2000 anni di storia

Libri sulla storia della Germania

Storia del dopoguerra

Hitler e il nazismo

Bismarck e la fondazione della Germania

Storia dell'Austria

La guerra dei trent'anni

Martin Lutero
e la riforma

Federico II

Antisemitismo

Storia della lingua tedesca

Storia del maggiolino

Storia della birra

La Germania divisa

Fabio Bertini, Antonio Missiroli:
La Germania divisa


Altri libri sulla storia tedesca

Tesi di laurea di Paolo Erdas.

Titolo della tesi:
L'influenza degli Alleati nei processi costituenti della Germania postbellica:
rapporti politico-militari sottesi all'elaborazione del Grundgesetz

Autore della tesi:
Paolo Erdas

Laurea conseguita a:
Università degli studi di Cagliari, facoltà di Scienze Politiche

Anno accademico:
2004

Relatore:
Prof.ssa Silvia Niccolai

Abstract della tesi:

La domanda fondamentale che ha provocato in me l’interesse e lo studio di questa tesi è stata la seguente: «La condizione di occupazione militare della Germania nel secondo dopoguerra ne ha condizionato la formulazione della Legge Fondamentale? Se si, in che modo?». Penso che un tale interesse sia nato, oltre che dalla natura dei miei studi universitari, anche da fattori inconsciamente influenzati dagli avvenimenti politici internazionali di questi anni (in particolare dalla situazione irachena, paese che cerca di intraprendere la strada per la democrazia con una nuova Costituzione).

Questo lavoro si apre con un’ampia trattazione storico-politica di quegli anni critici e di transizione per la Germania, che è necessaria per comprendere in che contesto si avviavano i lavori del Consiglio Parlamentare e che influenza poteva avere l’occupazione militare nei processi di riorganizzazione dello Stato e di creazione della Costituzione. La seconda parte è dedicata ai rapporti politico-diplomatici tra i costituenti tedeschi e gli occupanti in relazione ai lavori dell’assemblea costituente, quindi si riportano e si discutono una serie di documenti ufficiali su questi temi. La terza parte, infine, argomenta in modo più approfondito, con i contributi della letteratura su questo argomento, il peso degli interventi degli alleati nei processi costituenti e le influenze di natura costituzionale imposte al Consiglio Parlamentare.
L’opera ha presentato delle difficoltà rilevanti perché la letteratura giuridico-costituzionale su questo specifico argomento non è ricca (soprattutto in Italia) e le fonti bibliografiche che hanno risposto alle mie ricerche sono quasi esclusivamente inglesi e tedesche, ciò ha comportato un lavoro di traduzione impegnativo e spesso difficile; non esiste alcuna traduzione italiana degli stessi documenti ufficiali sui rapporti diplomatici tra i governatori militari e i costituenti tedeschi.

In conclusione mi ritengo soddisfatto perché ho scoperto degli importanti elementi a supporto della mia tesi, soprattutto per quanto riguarda l’impostazione federale fornita al Grundgesetz e la questione del federalismo fiscale, che risentono pesantemente delle direttive degli Alleati, in particolare degli Americani, grande modello storico di federalismo e nazione con un potere d’influenza speciale sulla Germania considerato il suo rilievo economico e militare.

In questo lavoro si evidenzieranno le intenzioni politiche che hanno guidato l’elaborazione del Grundgesetz, intenzioni che proprio recentemente si vogliono recuperare, poiché furono quasi subito tradite nell’attuazione della Costituzione. I lineamenti del federalismo tedesco furono il risultato di una stretta collaborazione tecnica tra rappresentanti politici tedeschi e forze d’occupazione, per cui vanno studiati i diversi apporti teorici che lo hanno modellato nella forma originaria riportata dalla Legge Fondamentale. Le parole dello studioso di diritto Horst Dippel “vanno a pennello” con questa tesi: «l’influsso americano nelle questioni dello Stato federale di regola non è nella letteratura considerato degno di menzione, poiché, secondo quel che si dice, non solo un ordine federale era evidente per la Germania nel 1848/49, ma questo era addirittura l’unico che corrispondeva naturalmente all’ordine politico tedesco. Questa valutazione, che è continuata fino ai tempi più recenti, né considera le condizioni storiche, né è in grado di spiegare in modo soddisfacente le specifiche caratteristiche dello Stato federale tedesco, nelle sue differenze col confrontabile modello americano».

Ritengo, inoltre, che il modello federale tedesco, per la unicità delle sue caratteristiche nel contesto europeo, abbia un’importanza fondamentale e una perpetua attualità come manifestazione di direttrici utili a tutti i paesi che intendono avviare un approccio al federalismo; infatti, nel momento in cui si stabilisce di intraprendere percorsi già scelti da altri ordinamenti, si deve avere la capacità di trarre gli insegnamenti che possono derivare dalle loro esperienze.

La crescente globalizzazione del diritto, che si è riflessa per esempio nella riforma del diritto internazionale privato italiano (legge 218/95, principio del iura aliena novit curia), è foriera di un riconoscimento dell’essenza relazionale e comunicativa del diritto; non in un ambito segnato dal diritto interno, ove la relazione e la comunicazione avviene fra persone, ma in un ambito internormativo, ove si confrontano ordinamenti e culture giuridiche dissimili.

Se, dunque, lo studio del diritto comparato è una scienza tesa ad una migliore conoscenza del diritto, la comparazione giuridica ha come scopo precipuo quello di conoscere ed accertare somiglianze e differenze tra modelli giuridici.

Per mettersi in contatto con l'autore di questa tesi:

Prima di inviare la vostra richiesta vi invito a leggere le note sul copyright (vedi sotto). Nella vostra richiesta dovete indicare:

  • nome e cognome

  • città di residenza

  • perché siete interessati all'argomento della tesi?

  • qual è la vostra richiesta? (invio dell'intera tesina / consulenza su un argomento simile / informazioni bibliografiche etc)
  • che avete letto ed approvato le note sul copyright

Richieste con informazioni incomplete o con motivazioni insufficienti possono anche essere respinte dall'autore.

Note sul copyright

L'utilizzo di questo "Archivio di tesi e tesine" è gratuito ma vanno, in ogni caso, rispettati i diritti d'autore (copyright). Le cose più importanti da ricordare sono:

  • Tutte le tesi di laurea sono tutelate dal copyright, a meno che l'autore non indichi esplicitamente il contrario.

  • Se volete riprodurre (su carta o in internet) un intero testo o parti consistenti di esso, non basta citare la fonte: dovete sempre chiedere il permesso dell'autore.

  • Se volete invece citare solo dei brevi passaggi, potete farlo purché indichiate l'autore e la fonte e lo facciate a scopo di studio e documentazione e non a scopo commerciale.

  • Ogni violazione del copyright è reato e può essere punita secondo le leggi in vigore.

  • Copiare un testo e ripubblicarlo (anche solo parzialmente) da un'altra parte in internet è molto facile, ma è altrettanto facile scoprire un testo rubato in questa maniera: ci sono dei motori di ricerca specializzati che scovano il plagio in cinque secondi.

Per fare la vostra richiesta cliccate qui

Iscrivetevi gratuitamente:

Per essere sempre aggiornati sulle novità!

Indici di tutte le pagine di questo sito:

Sulla Germania e i tedeschi

Sulla lingua tedesca

Sulla letteratura e cultura tedesca

La libreria
di questo sito


Libri di storia
e biografie
in lingua italiana


Libri sulla storia tedesca
in lingua tedesca


Libri usati e d'antiquariato


Traduzioni professionali


Tutto per il
vostro viaggio
in Germania



La Germania in Facebook


Dello stesso webmaster sono:

 Deutsches Italienportal - www.reise-nach-italien.de

 Portale italiano sull'Austria - www.viaggio-in-austria.it