Letteratura e cultura tedesca

Friedrich Engels

Tutte le città e regioni della Germania Germania - poltica e società Come sono i tedeschi? La lingua tedesca Vivere e lavorare in Germania La letteratura tedesca La cultura tedesca La musica tedesca La storia della Germania
Condividere su Facebook Condividere su Twitter
Friedrich Engels (1820-1895)
Friedrich Engels (1820-1895), in una foto del 1868
foto: George Lester
Questo articolo è stato pubblicato qui con il gentile permesso di:
www.cronologia.it - di Franco Gonzato

Vita o opere di Friedrich Engels:

Friedrich Engels nacque nel 1820 a Barmen (oggi un quartiere di Wuppertal), da una famiglia di ricchi industriali lanieri. Lui stesso ebbe per un certo periodo la direzione di una manifattura a Manchester.

Filosofo e uomo politico tedesco. Divulgatore del Marxismo con numerose pubblicazioni, il suo pensiero ebbe particolare importanza per la definizione del quadro generale del materialismo dialettico marxista. Difficile è sceverare il suo pensiero in rapporto alla fondazione e all'elaborazione di questa dottrina. È tuttavia certo che, all'inizio della sua collaborazione con Marx, Engels diede un apporto prevalentemente "economistico", data anche la sua esperienza diretta nel mondo industriale, al giovane "filosofo" Marx; anche se la sua posizione, rispetto al suo amico, è l'interpretazione in senso maggiormente naturalistico della dialettica.

Terminati gli studi, nel 1841 Engels fu a Berlino per assolvere al servizio militare e qui conobbe il club dei Giovani Hegeliani. L'incontro con la sinistra hegeliana ed il conseguente interesse per gli studi filosofici lo portarono a comporre Schelling e la rivelazione, una critica radicale nei confronti dell'idealismo e della possibilità di fusione tra rivelazione e filosofia.
Il suo soggiorno di lavoro in Inghilterra (si era recato a Manchester per dirigere un'industria paterna) gli fece prendere atto delle sconvolgenti conseguenze sociali dell'industrializzazione, esperienze che furono alla base del suo La situazione della classe operaia in Inghilterra, del 1845. L'anno prima, a Parigi, Engels aveva allacciato uno stretto legame con Karl Marx. Dal loro sodalizio intellettuale nacquero La Sacra Famiglia (1845), L'ideologia tedesca (pubblicata solo nel 1932 in Urss) e il Manifesto del partito comunista, scritto su commissione per la Lega dei Comunisti.

Nella primavera del '48 fu di nuovo in Germania per partecipare ai moti rivoluzionari, ed a Colonia cominciò a scrivere per la Nuova Gazzetta Renana, di cui Marx era redattore capo. Durante le sollevazioni operaie, Engels mise in mostra ottime capacità tattiche, una dote che nel Palatinato si rivelò fondamentale per l'organizzazione dei volontari comandati dall'ex ufficiale prussiano Willich. La vanificazione dei moti rivoluzionari costrinse però Engels ad abbandonare la Germania e, successivamente, a fare ritorno a Manchester, dove lavorò di nuovo nell'industria tessile del padre, anche per permettere a Marx di comporre il Capitale in tutta tranquillità.
Il Manifesto del partito communista    Il Capitale. Critica dell'economia politica
a sinistra: L'origine della famiglia, della proprietà privata e dello Stato (prima edizione del 1884),
a destra: La situazione della classe operaia in Inghilterra (prima edizione del 1845)
fonte: Wikimedia Commons
In seguito abbandonò l'attività industriale e si dedicò totalmente agli studi ed alla collaborazione con Marx. Trasferitosi a Londra, prese parte in maniera instancabile alla politica attiva come dirigente della Prima e della Seconda Internazionale.

Da Londra Engels continuò ad intrattenere strettissimi rapporti con il movimento operaio internazionale (dal 1890 entrò in corrispondenza con Filippo Turati ed Antonio Labriola), in particolare con quello tedesco, e perseverò nei suoi studi e nella sua attività di teorico: nel '78 compose Antidüring; la dialettica della natura e, nel 1886, Ludwig Feuerbach e il punto d'approdo della filosofia tedesca.

Dopo la morte di Marx, nel 1883, fu curatore della redazione e della pubblicazione delle opere e degli appunti di quest'ultimo (spesso è difficile stabilire esattamente quale sia stato il suo apporto alle opere pubblicate dallo stesso Marx) fino alla sua scomparsa, avvenuta a Londra nel 1895.
Testo: Franco Gonzato

Argomento correlato:

Per approfondire:

Friedrich Engels    Friedrich Engels    Friedrich Engels    Friedrich Engels
Opere di Friedrich Engels,
biografie e saggi

Dizionario di Filosofia
Dizionario
di Filosofia
Capire l'economia
Capire l'economia
for Dummies
Storia dell'economia
Storia dell'economia
di John Kenneth Galbraith

Per ulteriori risorse:

Archivio online di tesi di laurea e tesine
Archivio online
di tesi di laurea e tesine
Libri universitari
Libri universitari
di tante materie diverse

Arte, cultura, cinema, filosofia, scienza
Tutte le altre pagine su arte, cultura,
cinema, filosofia e scienza


Scrivi qui un commento...
Finora non ci sono commenti

Impara il tedesco online e su dispositivi mobili
Impara il tedesco online
e su dispositivi mobili
Traduzioni in 80 lingue
Traduzioni in 80 lingue
consegna in 24h

Newsletter: per essere sempre aggiornati sulle novità!


Copyright, privacy, contatto